Benvenuto Cellini at Teatro dell'Opera di Roma

22 March-3 April. Director Terry Gilliam sets this Berlioz opera in renaissance Rome.

This rarely performed Berloiz opera is a new co-production with the English National Opera (ENO) and the Amsterdam National Opera. The conductor is Roberto Abbado and the director Terry Gilliam. The cast includes Varduhi Abrahamyan, John Osborn, (both new names for the Rome opera who have rarely performed in Italy), Alessandro Luongo and Nicola Ulivieri.

Gilliam first staged this rarely performed hybrid of an opera – where romance mixes with outrage and humour – for the ENO. A spokesman for the ENO said that Gilliam combined his anarchic style with Berlioz's epic score to tell the story of Cellini, the notorious Italian goldsmith and sculptor – an artist and scoundrel – whose scandalous lifestyle rivalled that of Casanova. 

Opera Notes

By Paolo Di Nicola

Al Teatro dell’Opera di Roma va in scena dal 22 marzo al 3 aprile Benvenuto Cellini, la prima opera composta da Hector Berlioz appena trentenne. È incentrata sulla vita del grande orafo fiorentino, che trionfa come artista con la fusione d’un capolavoro: la statua di Perseo che impugna la testa mozzata di Medusa.

È un’opera che al pari della pucciniana Tosca dovrebbe interessare ed entusiasmare il pubblico del Teatro dell’Opera, perché la vicenda si svolge in note e splendide “location” romane, come Piazza Colonna o il Colosseo. Benvenuto Cellini è un’opera dove Berlioz dà fondo alla sua bravura di strumentatore ma anche di “geniale” inventore di fantasmagorie orchestrali, capace di battere strade nuove con sonorità originali e moderne, paragonabili ad esempio a quelle di Stravinskij.

Esemplare è in questo senso la scena del carnevale che chiude il secondo atto, diventata giustamente famosa. La produzione che vedremo a Roma è con la regia di Terry Gilliam ed è stata già presentata all’English National Opera nel 2104 e l’anno scorso all’Opera Nazionale Olandese di Amsterdam.

È ambientata in una Roma rinascimentale in bianco e nero, rievocante anche certe immagini barocche e settecentesche di Piranesi, e letta con la fantasia dei Monty Python di cui Gilliam è un componente (l’unico americano). La direzione sarà di Roberto Abbado e nel cast figurano John Osborn (Cellini) e Mariangela Sicilia (la fidanzata Teresa) gli unici nomi che restano della produzione inglese.

General Info

Address Teatro dell'Opera di Roma, Piazza Beniamino Gigli 7

View on Map

Benvenuto Cellini at Teatro dell'Opera di Roma

Teatro dell'Opera di Roma, Piazza Beniamino Gigli 7